Garantire una sufficiente raccolta di sangue e plasma e di medicinali derivati durante e dopo l'epidemia.

Garantire una sufficiente raccolta di sangue e plasma e di medicinali derivati durante e dopo l'epidemia.

Oggi vogliamo doffondere un documento dal titolo

“Emergenza COVID-19: Garantire una sufficiente raccolta di sangue e plasma e di medicinali derivati durante e dopo l'epidemia”

 

Redatto da AIP OdV – Associazione Nazionale Immunodeficienze Primitive e IPOPI – Organizzazione Internazionale dei Pazienti per le Immunodeficienze Primarie.

Abbiamo trasmesso questo documento alle istituzioni nazionali e regionali competenti in materia. Sensibilizzare alla raccolta di sangue e plasma in questo periodo di estrema difficoltà rappresenta un importante argomento da trattare e diffondere. 

Abbiamo invitato le autorità sanitarie internazionali, nazionali e regionali a garantire che i pazienti con immunodeficienze primitive (IDP) possano continuare ad avere accesso ad un'adeguata disponibilità di trattamenti terapeutici salvavita, in primis le terapie sostitutive con immunoglobuline dal plasma umano sia nel corso sia successivamente all'epidemia di COVID-19.

La principale preoccupazione per i pazienti che si affidano a queste terapie salvavita è che, l'epidemia di COVID-19 e le relative misure di confinamento e le relative restrizioni abbiano un impatto sulla donazione di sangue e plasma, così come sulla circolazione e sulla fornitura di medicinali plasmaderivati.

 

Di seguito il documento trasmesso. 

aip ipopi emergenza sangue

Aip ipopi emergenza sangue -02


Con estremo piacere pubblichiamo la risposta pervenuta oggi dal Ministero della Salute.

 

Re Ministero Salute 01

Re Ministero 02