Contribuisci ad AIP

Aiutare AIP è un modo importante per tutelare la salute di tutti; lo sviluppo delle ricerche sulle Immunodeficienze Primitive contribuisce alla comprensione e al trattamento delle infezioni e dei tumori.

Banner_donazioni

 

Quando voi stessi o qualcuno dei vostri cari è affetto da Immunodeficienza Primitiva, l'adesione all'AIP è fondamentale.

Anche se non siete toccati direttamente dal problema, aiutare l'AIP è un modo importante per tutelare la salute di tutti: lo sviluppo delle ricerche sulle Immunodeficienze Primitive contribuisce alla comprensione ed al trattamento delle infezioni e dei tumori. Ecco perché ogni contributo a questa lotta della medicina rappresenta un investimento per la vostra salute.

Per aiutare e sostenere Aip basta poco!

Conto Corrente Postale n. 11643251

Conto Corrente Bancario presso UBI Banca, Filiale 6194 Brescia Crocifissa IBAN IT 33 V 0311 1112 0800 0000 0000 78

Dona con PayPal

Puoi donare a AIP con PayPal con la tua carta di credito.

 

Benefici fiscali per le donazioni e le erogazioni liberali

Tutte le donazioni ed erogazioni liberati effettuate nei confronti di Aip Onlus godono di benefici fiscali, tu devi solo scegliere se dedurre o detrarre l'importo donato.

Il privato o l'impresa che effettua una donazione o un'erogazione liberale può decidere liberamente il trattamento fiscale di cui beneficiare. A seconda della normativa applicata alla donazione o all'erogazione liberale, le agevolazioni previste sono infatti differenti.

Se sei una persona fisica

Se sei una persona fisica, un imprenditore individuale, un lavoratore autonomo o un socio di una società di persone, hai due possibilità in base alla normativa applicata alle donazioni ed alle erogazioni liberali effettuate a favore delle Associazioni Onlus:

  • Detrarre dall'imposta lorda il 26% dell'importo donato, fino ad un massimo di erogazione di 30.000 euro annui (art. 15 comma 1.1 del D.P.R. 917/86)
  • Dedurre dal tuo reddito le donazioni e le erogazioni liberali, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e, comunque, nella misura massima di 70.000 euro annui (Decreto Legge 35/05 convertito in Legge n. 80 del 14/05/2005).

Se sei un'impresa

Se le erogazioni liberali sono eseguite da imprese come società di capitali, cooperative, consorzi o altri enti di diverso tipo, pubblico o privato, che abbiano per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali è possibile scegliere tra:

  • Dedurre dal reddito le donazioni e le erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 30.000 euro o al 2% del reddito d'impresa dichiarato (art. 100, comma 2, lettera h del D.P.R. 917/1986);
  • Dedurre dal reddito le donazioni e le erogazioni liberali, in denaro o in natura, per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui (Decreto Legge 35/05 convertito in Legge n. 80 del 14/05/2005).

 

Se non sai qual è la soluzione più adatta a te, rivolgiti al tuo consulente di fiducia o al tuo CAF.

Ricordati di conservare le contabili e la documentazione necessaria che attesti l'ufficialità di tali donazioni, le matrici dei bollettini postali o le copie degli estratti conto bancari o della carta di credito.