In Regione Friuli Venezia Giulia non è più presente un centro di riferimento per le Immunodeficienze Primitive (IDP)

Aip Onlus

Un gruppo di pazienti friulani ha scelto di recarsi presso la Prima Medicina del presidio ospedaliero di Treviso come più vicino centro per le malattie rare del sistema immunitario, in quanto in Regione Friuli Venezia Giulia non è più presente un centro di riferimento per le Immunodeficienze Primitive (IDP).

Per raggiungere l’ospedale trevigiano di Ca’ Foncello, si sono organizzati insieme e in collaborazione con la nostra associazione, noleggiando un pullmino. In dieci venerdì scorso hanno sostenuto la prima visita presso la struttura diretta dal Prof. Carlo Agostini, tra le principali in Italia per la cura delle immunodeficienze primitive e secondarie.

"Da Friulano sono davvero rattristato nel vedere che siamo arrivati a questo. Una classe politica e dirigenziale davvero miope che ha pensato a Udine di distruggere ciò che c’era per i nostri pazienti adulti colpiti da immunodeficienze primitive e ci ha costretti ad andare nel vicino Veneto per tutelare la nostra salute.
Spero che con le prossime elezioni, a prescindere dal colore politico che ci sarà in Friuli Venezia Giulia ritorni il buonsenso nel curare i propri cittadini anziché badare solamente alle giustificazioni cartacee ed ai proprio interessi, a discapito di bilanci economici e salute delle persone ammalate", questo è quanto sostiene Andrea Gressani, vice presidente di Aip Onlus.