Appuntamento a Pisa: il convegno 2013

Aip Onlus

Carissimi Amici,

Voi tutti sapete che il convegno annuale AIP è ormai una tradizione nella nostra vita associativa e che per noi ed i nostri amici è occasione di informazione e confronto su argomenti che ci stanno particolarmente a cuore, oltre che piacevole cornice di ritrovo, di incontro di vecchie e nuove conoscenze.

Quest’anno ci riuniremo a Pisa il 14 ed il 15 giugno con l’intenzione di parlare di argomenti non strettamente medici, ma comunque di grande importanza nella gestione quotidiana delle nostre patologie, di problematiche che, soprattutto di questi tempi così difficili per tutti, stanno assumendo contorni piuttosto preoccupanti. Giungono infatti ad AIP notizie di disfunzioni del sistema sanitario pubblico che si ripercuotono sui pazienti per i quali noi abbiamo sempre considerato fondamentale, e sempre continueremo a farlo, la garanzia dell’accesso alle terapie in termini di accessibilità, disponibilità ed uniformità, oltre a tutte le facilitazioni che la legge prevede per chi è disagiato a causa dell’handicap.

Parleremo quindi di ciò che vuol dire essere malati rari in tempo di crisi, tempo in cui diventa sempre più importate rimanere uniti e vigili per essere in grado di far valere i propri diritti e presidiare i traguardi che sono stati raggiunti con tanta fatica, nonostante a volte sembrino normali, scontati e comunque garantiti.

L’ottica con cui poi vogliamo impostare questo momento di riflessione segue ed è conseguenza di quanto era stato detto con il convegno dello scorso anno a Trieste, quando parlammo di come fosse importante l’approccio consapevole, cosciente e soprattutto attivo del paziente nei confronti della propria esperienza con la malattia, in tutti i suoi aspetti. A maggior ragione, in questi ambiti di rapporti con le amministrazioni, le norme e la burocrazia, è importante essere preparati per poter difendere con le giuste armi i propri diritti; è un obiettivo che ci dobbiamo porre come Associazione per essere a servizio dei nostri soci.

Tutto questo affinché possa attivarsi un impegno corale ed ognuno di noi, facendo parte di AIP, fornisca il proprio personale apporto sul territorio in cui vive, per cercare di risolvere i problemi che gli si presentano, con la consapevolezza di appartenere ad un gruppo che può dare appoggio, informazione, supporto, ma che ha anche necessità dell’esperienza di ciascuno messa a disposizione di tutti gli altri.

In quest’ottica vi invito a non perdere questa opportunità di conoscenza ed approfondimento, certo di potervi dare anche l’occasione di un piacevole incontro in un posto incantato della nostra bella Italia.

Sul sito di AIP ed attraverso gli altri nostri canali di comunicazione vi terremo informati sui dettagli del convegno.

A presto, a Pisa Alberto Barberis